Storie di distrazioni et similia

Ci sono storie straordinarie. Chiamale favole. Chiamali miracoli. Oppure, chiama un mago della comunicazione 2.0 che con una buona pozione di seo riesca a sedurre i motori di ricerca affinché il tuo articolo, blog o brand  schizzi al primo posto della classifica “Google”. E lì rimanga nei secoli dei secoli. Amen.

Ecco, allora hai presente queste storie? Bene. Qui non troverai nulla di tutto questo. Nessun incantesimo seo. Nessuna trama in salsa cinematografica hollywoodiana. Nessun Mosè o Aristotele digitali che ti sciorineranno i precetti dell’innovazione aulica e inarrestabile.

Piacere, sono Maidalen. Sono una portatrice sana di distrazioni et similia. Tu chi sei? Da dove vieni? Hai mai sentito parlare di questo tipo di storie?

Ok, ti ho distratto, disorientato, dirottato verso nuove strade. Chiedo venia.

Ti spiego che cos è una storia di distrazione. E’ una storia che si genera nel caos. Osserva bene la parola caos. Se inverti le due ultime lettere ottieni caso.

Il caso  prevede che ogni giorno tu reiteri le stesse azioni. Questa anafora del quotidiano si moltiplicherà lungo un piano temporale che ti sembrerà infinito, monotono e snervante. Ti auguro di stancarti fino a vomitare tutte le tue abitudini (buone o cattive che siano).

Il caso comunica attraverso i simboli. Tu li devi interpretare in silenzio, lontano dal cicaleccio mediatico.

Il caso non ha nulla a che vedere con le nicchie di settore. Il caso fa come gli pare; si snoda lungo sentieri impervi, smottati, contaminati.

Il caso segue la corrente dei moti rivoluzionari e improvvisi dettati dalle distrazioni. Non a caso, la sua storia si dipana distante anni luce dalla via lattea dove, invece, gravitano le storie ordinarie con un intreccio prevedibile.

Il caso è un esopianeta.

La fenomenologia delle distrazioni si sprigiona laddove tu non pensi. Provoca IL caos allo stato puro.

Dopo il caos non ci sarà mai l’ordine, ma l’armonia del disordine.

Imparerai che le distrazioni sono dietro l’angolo. Sono Loro a stravolgerti la vita.
Imparerai che le distrazioni sono gli strumenti della tua comunicazione. Sono Loro ad alimentare le centrali creative della fucina.
Imparerai che le distrazioni possono diventare storie. Sono Loro le protagoniste della tua Storia.

Storie di distrazioni et similia, appunto.

Benvenuto nel caos o nel caso. Qui il menu’ cambia ogni giorno. Perché io cambio… e tu?